Home > Chi Siamo > La Storia

La storia

LA NOSTRA STORIA, UN'AVVENTURA LUNGA OLTRE UN SECOLO

 

1901 Nasce l'Istituto Geografico De Agostini

L'Istituto Geografico De Agostini è fondato nel mese di giugno a Roma dal geografo Giovanni De Agostini, fratello dell'esploratore salesiano Alberto Maria, pioniere in Patagonia. A pochi metri dalla fontana di Trevi viene aperta una sede di rappresentanza e di vendita: la prima vetrina col marchio De Agostini. Il debutto editoriale dell'Istituto è segnato dalla pubblicazione dell'"Atlante scolastico moderno".

1904 L'esordio del "Calendario Atlante"

Esce il primo "Calendario Atlante De Agostini", con illustrazioni in rigoroso stile liberty. Diviene presto popolarmente noto come l'"Atlantino". L'idea di fondo è quella di abbinare a un calendario tascabile una sintesi geografica del mondo, con dati e cartine. L'enorme successo lo rende subito il prodotto immagine della Casa Editrice e tale resterà per oltre un secolo.

1908 L'Istituto è trasferito a Novara

La zona dell'Italia del nord-ovest è scelta per i buoni rapporti con il mondo industriale dove Giovanni De Agostini ha iniziato a operare. Conta molto anche il migliore collegamento con la Germania, da dove provengono precise strumentazioni per la cartografia.

1919 Marco Adolfo Boroli e Cesare Angelo Rossi

L'azienda è rilevata da Marco Adolfo Boroli e Cesare Angelo Rossi, che potenziano l'attività cartografica con l'apporto del direttore scientifico Luigi Visintin. Versando 180.000 lire come capitale sociale, Boroli e Rossi costituiscono una nuova società in nome collettivo.

1922 Il "Grande Atlante Geografico"

Esce la prima edizione del "Grande Atlante Geografico": una rivoluzione avviata a cominciare dall'adozione di scale cartografiche più grandi. Scrive il Corriere della Sera, commentando la presentazione dell'opera a re Vittorio Emanuele III: "Finalmente dopo tanti anni di tributo ai grandi atlanti tedeschi, inglesi, francesi, siamo liberati da questa umiliante schiavitù".

1927 La stampa a foglio rotocalcografica

Diversificazione della produzione editoriale: primo impianto di stampa a foglio rotocalcografica. L'ammodernamento tecnologico portato avanti negli Anni Venti pesa sul bilancio dell'azienda, ma è imposto dalle esigenze di produzione in un mercato molto dinamico.

1946 Achille e Adolfo Boroli

L'azienda è acquisita interamente dalla famiglia Boroli. Inizia il grande sviluppo, guidato da Achille Boroli, prima da solo poi per oltre 30 anni con il fratello Adolfo. Nel 1947 è deciso l'aumento di capitale da 19 a 50 milioni di lire per finanziare tutta la nuova produzione.

1959 Debutta "Il Milione"

Esce il primo fascicolo dell'enciclopedia "Il Milione". Sarà la più grande e completa enciclopedia geografica ordinata per continenti e Paesi. Alla fine saranno 312 fascicoli settimanali di 32 pagine ciascuno, per 15 volumi conclusivi di 10.000 pagine, con oltre 16.000 illustrazioni. Il primo fascicolo è venduto al prezzo di 200 lire e va a ruba, tanto che si deve procedere con urgenza alla ristampa. Si apre l'era del collezionabile.

1962 Le vendite rateali

Per la diffusione delle enciclopedie nasce l'organizzazione delle vendite rateali, che in breve tempo diventerà un veicolo di successo in tutto il mondo. La De Agostini consolida così il proprio modello editoriale, produttivo e commerciale.

1971 Si diversificano le attività grafiche e quelle editoriali

Le attività grafiche vengono separate da quelle editoriali e concentrate nella nuova società Officine Grafiche De Agostini. L'Istituto Geografico De Agostini diviene il polo di un disegno che ha come obiettivo l'internazionalizzazione del Gruppo, un forte sviluppo dei prodotti collezionabili, la diversificazione delle attività per canali di vendita.

1985-1996 L'espansione del Gruppo editoriale

Il Gruppo raggiunge un altissimo livello di espansione, in Italia e all'estero. L'innovazione del prodotto e della strategia di marketing, un'efficiente pianificazione pubblicitaria, lo scambio internazionale di know-how, la creazione di prodotti multimediali sono i principali fattori del successo.

1997 Si completa il passaggio generazionale

Adolfo Boroli scompare (1996) e Achille abbandona ogni carica aziendale: si chiude così un'epoca, un ciclo di oltre 40 anni di direzione intelligente e appassionata che ha portato l'Istituto ad affermarsi in tutto il mondo. I soci affidano la guida del Gruppo a Marco Drago, artefice nel decennio precedente dello straordinario sviluppo del Gruppo.

1998-2000 Il Gruppo verso la diversificazione

De Agostini, con altri investitori, partecipa (1997) alla privatizzazione di Seat. L'operazione ,che si concluderà tre anni dopo, permette di avviare con Seat Pagine Gialle una collaborazione strategica che dà origine a nuove iniziative come il portale "Virgilio".
La Capogruppo vara la nuova struttura organizzativa assumendo i compiti di indirizzo strategico, di coordinamento operativo e di controllo gestionale. Le Sub-holding (Attività editoriali, Attività nei media e comunicazione, Attività finanziaria e diversificate) diventano responsabili del presidio e dello sviluppo delle rispettive aree d'affari.

2001 I 100 anni del Gruppo

De Agostini compie 100 anni di attività. Le celebrazioni per la ricorrenza culminano con la visita all'azienda del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Lo slogan scelto per l'occasione, "Da cento anni alla scoperta del futuro", rispecchia la filosofia del lungo cammino della De Agostini, leader tra i gruppi editoriali italiani ed europei con una presenza di rilievo in oltre trenta Paesi di tutti i continenti.

2002 Acquisizione della casa editrice UTET

Il Gruppo acquisisce la prestigiosa casa editrice UTET (Unione Tipografico Editrice Torinese). Nata a Torino nel 1791 dall'attività dei librai Fratelli Pomba, la UTET presto si specializza nelle "grandi opere" (tra le quali spicca il Grande dizionario della lingua italiana fondato da Salvatore Battaglia) e nei "classici" della letteratura, della filosofia, della scienza, della storia. Ancor oggi il marchio UTET, con le sue numerose pubblicazioni, è testimonianza di pregio e di qualità editoriale.

2004 Al via De Agostini Editore S.p.A.

Nasce la sub-holding De Agostini Editore S.p.A., che controlla e coordina i diversi settori delle attività editoriali: Collezionabile, Direct Marketing, Libri e Cartografia, Scuola, Grandi Opere di Cultura Generale, Editoria Professionale. L'obiettivo è rafforzare e cogliere nuove opportunità di sviluppo delle attività editoriali, sia in Italia sia all'estero. In quest'ottica, a luglio, nasce De Agostini Scuola S.p.A. che rilancia e valorizza i marchi che la compongono, tra cui spiccano De Agostini e Petrini.

2005 L'Istituto Geografico De Agostini S.p.A. e il nuovo assetto societario

Prosegue il progetto di integrazioni societarie nell'ambito dell'Area Libri e Cartografia. A gennaio si riorganizza l'attività di Istituto Geografico De Agostini S.p.A., che persegue l'obiettivo di un assetto societario semplificato e coerente con le attività di business.
La nuova società, che ottimizza i processi produttivi e commerciali, comprende i Libri, la Cartografia e le Iniziative Speciali.

2006-2007 Il rafforzamento del polo scolastico

A novembre 2006 viene perfezionato l'acquisto da parte di De Agostini Edizioni Scolastiche S.p.A., società interamente posseduta da De Agostini Editore S.p.A., della partecipazione di maggioranza in Sedes S.p.A., società operante con il marchio “Ghisetti & Corvi” nel settore dell'editoria scolastica per le scuole primarie e le scuole secondarie di primo e secondo grado.
Nel mese di dicembre viene acquisito il ramo d'azienda dell'editoria scolastica di Cedam S.p.A., rilevata da Wolters Kluwer International.
A luglio 2007, inoltre, De Agostini Edizioni Scolastiche S.p.A. acquisisce la partecipazione di maggioranza di Cideb Editrice S.r.l., attiva nel settore delle lingue straniere.

2008-2009 Nasce Digital De Agostini

Nel mese di luglio prende ufficialmente il via la divisione Digital De Agostini, con l’obiettivo di rafforzare e sviluppare la presenza De Agostini sulle piattaforme digitali – televisione, on line, nuove piattaforme – identificando forme di comunicazione che permettano di allargare il pubblico dei contenuti De Agostini. Nell’ottobre 2008 viene lanciato DeAKids, il primo canale satellitare dedicato ai bambini e trasmesso sul canale 601 di Sky. Nel febbraio 2009 parte la web tv di De Agostini Editore, www.deabyday.tv che, attraverso una ricca offerta di contributi video e di approfondimenti, si propone di essere una guida pratica per il life style quotidiano.
Nel marzo 2010 viene rinnovato il sito www.sapere.it, un portale nato nel 2001 interamente dedicato alla conoscenza, che offre contenuti e strumenti unici per rispondere in modo facile e diretto al bisogno di “sapere”.

2010 Riorganizzazione di De Agostini Editore

Dal 1° luglio le attività facenti capo a De Agostini Editore vengono riorganizzate in tre Aree di Business distinte e autonome, i cui responsabili riportano direttamente al CEO della Holding De Agostini S.p.A. La riorganizzazione punta a una maggiore focalizzazione dell’attività di business, a velocizzare i processi decisionali e a snellire gli assetti organizzativi. Le tre Aree sono così identificate: De Agostini Partworks, De Agostini Cultura, De Agostini Direct Marketing. Le attività della divisione Digital De Agostini riportano invece al Presidente di De Agostini Editore S.p.A. 
A settembre viene lanciato DeASuper, canale satellitare dedicato ai ragazzi e trasmesso sul canale 625 di Sky.

2011 La nascita di De Agostini Libri S.p.A. e De Agostini Publishing S.p.A.

All’inizio dell’anno nasce De Agostini Libri S.p.A., che coordina e gestisce le attività editoriali sul mercato italiano focalizzandosi sull’ideazione e la realizzazione di libri, grandi opere, guide turistiche, opere cartografiche, testi e manuali scolastici. Nel mese di giugno nasce De Agostini Publishing S.p.A., leader mondiale nel mercato del Partworks con una produzione che spazia dal collezionismo e modellismo al reference con contenuti digitali. Di conseguenza De Agostini Editore S.p.A., che ha responsabilità di coordinamento e di gestione strategica di tutte le realtà operative del Gruppo De Agostini nel settore editoriale, si riorganizza nelle seguenti aree: De Agostini Publishing, De Agostini Libri, Direct Marketing – Editions Atlas France/Editions Atlas Suisse, Digital De Agostini (televisione, on line, nuove piattaforme mobile). 

2012 Mutado, Libromania e la nascita del nuovo "network kids"

A febbraio De Agostini Publishing S.p.A. acquista il 100% di MUTADO, Agenzia Creativa Digitale. Con questa acquisizione, De Agostini accelera sul fronte dello sviluppo digitale. A marzo dalla partnership tra De Agostini Libri e Newton Compton nasce Libromania S.r.l., attiva nella promozione editoriale e nella prestazione di servizi di consulenza commerciale anche per editori terzi. Sempre a marzo, De Agostini Editore lancia il nuovo “network kids” dei canali tv, che amplia l’offerta dedicata ai ragazzi: a DeAKids (6-8 anni), lanciato nel 2008 e visibile sui canali Sky 601 e 602, si aggiunge DeAJunior (3-5 anni) visibile sul canale 623 di Sky, mentre DeASuper, nato nel 2010, diventa Super! (8-12 anni) in chiaro su Digitale Terrestre al canale 47 e su Sky al canale 625. A settembre, inoltre, nasce DeASapere (per le famiglie) visibile sul canale Sky 420, sostituito a dicembre 2014 da Explora (canale Sky 415) dedicato al target maschile.

2013 La cessione della partecipazione in Utet S.p.A.

A gennaio De Agostini Editore perfeziona il trasferimento dell’intera partecipazione detenuta da De Agostini Libri S.p.A. in Utet S.p.A. e, in particolare, dei settori delle Grandi Opere e delle opere di pregio, distribuite attraverso il canale della vendita diretta. L’80% di tale partecipazione è stato ceduto alla società FMR Art’è S.p.A., casa editrice attiva nella produzione di opere d’arte e di editoria di grande pregio e nella promozione di attività culturali. De Agostini Libri, invece, continua a gestire l’attività editoriale a marchio Utet per quanto riguarda i Libri Classici e la Saggistica.

2014-2016 Le cessioni del ramo geocartografico e di White Star

Nel 2014 De Agostini Editore S.p.A. cede il ramo d’azienda cartografico e geografico De Agostini a Geo4Map.
A luglio 2016 De Agostini Libri S.p.A cede il ramo d’azienda relativo alla pubblicazione dei libri a marchio White Star.

2017 Nasce DeA Planeta Libri

Dal 1° gennaio 2017 è operativa DeA Planeta Libri Srl, nata dalla joint venture paritetica tra De Agostini Libri S.p.A. e Editorial Planeta Sau, società del Gruppo Planeta, primo editore internazionale di libri in lingua spagnola e secondo editore internazionale in lingua francese (attraverso il Gruppo Editis). La nuova società sviluppa l’attività nel settore Libri Trade in Italia.

COMING SOON

Sei interessato ad uno di questi prodotti?
Selezionalo e sarai avvisato quando uscirà.

L'arte occidentale della guerra

CATEGORIE: Sapere

«La guerra di tipo occidentale..., ha portato i loro discendenti nell’abisso dell’olocausto. La meditazione brillante e commovente di Victor Davis Hanson può contribuire, speriamo, ad allontanarci da quella voragine.» Dalla prefazione di John Keegan

SOCIAL

    

Leggere all’aperto è proprio un’attività ristoratrice. Scoprite ... >>

    

GRASSI IDROGENTATI Ecco cosa sono e perché sarebbe meglio evitarli >>

NEWS

21-06-2017   Alpha: il nuovo canale di De Agostini Editore

De Agostini Editore lancia in autunno un nuovo canale dedicato al ...>>

19-06-2017   Nasce DeA Planeta, il nuovo marchio dedicato alla narrativa della casa editrice DeA Planeta Libri

Nasce DeA Planeta, il nuovo marchio della casa editrice DeA Planeta ...>>

*********************This is a cached page !!! --- key : www.deagostini.it__chisiamo_storia **************************